Alcuni utenti, non solo Android, all”uscita del nuovo Ipad 2017 , si sono chiesti (me compreso) che senso aveva lanciare un prodotto praticamente identico al predecessore (anzi su alcuni punti peggiore) aumentando solo di poco il clock del processore rispetto a quest’ultimo.

Come sostengo sempre, le cose vanno provate di persona, perché le aspettative,la visione che si ha di un oggetto può variare da persona a persona, inserendo nel giudizio mille variabili (conoscenza,aspettative,valore economico e così via)
Il caso vuole , che complice la vendita del mio Ipad Pro, prodotto superlativo di cui mi sono già espresso ( QUI trovate la recensione completa )avevo necessità di un prodotto performante e nuovo , perché ero stanco di girare sui siti di compravendita, aspettare le risposte e rischiare pure di prendere una fregatura…quindi dritto in negozio, dopo poco eccomi uscito con il mio fiammante iPad 2017 nuovo di zecca , grigio siderale a 399 euro ( versione base senza lte).
Quindi mi direte voi? Ne vale la pena o no? Si per alcuni, no per altri…andiamo a vedere il perché

DESIGN E COSTRUZIONE:

 

 

Esaminando il fattore costruzione ci troviamo di fronte al “classico” Ipad, anzi la sensazione è quella di trovarsi di fronte ad una generazione indietro ad iPad Air 2, forse complice quei millimetri in più di spessore e il peso di poco superiore ,ma che fa sembrare L”Ipad 2017 un mix fra nuovo e vecchio.
I materiali sono identici ad Ipad Air 2, questo se da una parte rasserena l”utente già avvezzo, dal”altro rilascia, la non proprio entusiasmante ,sensazione di già visto e vissuto.
In conclusione comunque sotto questo aspetto, perfetta usabilità e peso ben bilanciato come tutti gli iPad.

Nel dettaglio ecco le specifiche:

• Altezza: 240 mm
• Larghezza: 169,5 mm
• Spessore: 7,5 mm
• Peso: 469

Rispetto ad Ipad Air 2 quindi , abbiamo circa 1,3 mm di spessore in più e 30 gr di peso aggiuntivo. Nulla di trascendentale sia chiaro, nell”uso quotidiano praticamente non si sentono a meno che di compararli l’uno affianco all’altro.
Stessa disposizione dei connettori, del jack, del bilanciere del volume, tasto home. Insomma identico ai predecessori.

 

DISPLAY:

Arriviamo al primo punto di cambiamento rispetto ad iPad Air 2,il display.
L’unità montata su questo nuovo iPad anche se di diagonale identica al precedente (9.7 pollici)differisce dal predecessore per due punti fondamentali. Aumenta la luminosità massima e perde la laminazione completa. Ciò si traduce che se da un lato ,l’uso domestico ne beneficia dal”altro l’uso all’aperto è più difficoltoso specialmente sotto la luce diretta del sole. La compensazione della luminosità massima non riesce a compensare a pieno il processo di laminazione presente su air 2, perciò se questo fattore per voi è fondamentale sappiate che iPad 2017 è un gradino sotto Air 2, ma solo su questo… sinceramente il display di questo nuovo iPad lo trovo ben bilanciato e ottimo per tutti gli usi, infatti seppur un gradino sotto tono all’aperto non fa rimpiangere nessuna unità vista in precedenza su dispositivi comparabili.
Non cambia invece la definizione è il numero di ppi sempre 264, trattamento oleofobico anti impronte presente anche su questa unità.

HARDWARE E PRESTAZIONI:

 

Su questo settore, la musica cambia, e ve ne accorgerete subito.
Già dalla prima accensione, il nuovo iPad è scattante, veloce e fluido tanto da far dimenticare subito i suoi predecessori. I piccoli lag presenti su iPad Air 2 qui scompaiono e anche sotto stress con giochi impegnativi non ha mai rallentato mantenendo le temperature del clock perfette. Non sono un utente da benchmark non mi interessano. Io voglio capire al lato pratico se un prodotto gira bene o meno. Ecco il nuovo iPad gira perfettamente e credetemi non mi ha fatto rimpiangere nessun suo competitors.
Si passa quindi dal vecchi processore A8 con coprocessore m8 al nuovo A9 con coprocessore m9
Dati tecnici che si traducono in una frase: ottime prestazioni
Lato hardware promosso a pieni voti.

BATTERIA E FOTOCAMERA

Nel reparto batteria e fotocamera nulla cambia rispetto alle generazioni passate. Con il mio uso medio riesco ad arrivare a tre o quattro giorni di utilizzo. Certo se visualizzate molti film ,usate il gps,o giocate pesantemente , le ore si riducono a una giornata o massimo una giornata e mezza, ma stiamo parlando di un uso pesante. Nessuno dei concorrenti riesce a fare meglio, contando anche quelli della stessa Apple, iPad Pro che nonostante siaun gioiellino, ha una batteria che non regge il confronto, complice ovviamente le performance nettamente superiori a questo iPad, ma neanche più di tanto poi.
Fotocamera posteriore senza flash a 8 mpx è quella frontale a 5 mpx. Utile per fare videochiamate e qualche scatto al volo (magari come il sottoscritto che la usa per vendere oggetti sui vari siti)

 

CONCLUSIONI:

Arriviamo alle conclusioni…quando ho comprato questo nuovo iPad l’ho subito sentito già mio.
Avevo la sensazione di un prodotto che avevo già in mano e che ho portato ad un tecnico per un “restyling”
iPad 2017 è tutto quello che dovrebbe essere un tablet. Schermo perfetto, prestazioni da top di gamma, autonomia ottima soprattutto prezzo del nuovo ridotto dai precedenti.. Quindi se avete già un Air 2 è vero , l’update non serve, anche se le prestazioni migliorano eccome. Ma se avete anche solo una generazione prima di tablet, o qualsiasi altro prodotto simile di altre marche e volete passare ad Apple, iPad 2017 è la scelta giusta.
Non ha la s-pen ,non ha il refresh dello schermo a 120 ghz, ma ha tutto al massimo che si possa aspettare.
Se stavate pensando di prendere un iPad, e non avete esigenze particolari di utilizzo professionale in qualche ambito che richieda i Pro, non esitate, andate dritti in negozio ad acquistarlo.
Anche questa volta aveva ragione Apple….