Questa è una notizia dedicata a chi ha il Parrot Mambo o il Mambo FPV.

Sono entrambi mini-droni che, al giusto prezzo e con aspettative di medio livello, fanno divertire e non hanno le restrizioni dei droni di media grandezza sopra e sotto i 300g, peso di riferimento per la normativa Enac.

Constatando con piacere che la notizia dedicata al mapping dei pulsanti del Parrot Flypad per Bepoop 2 ha ricevuto alcune domande nel video e diverse letture, questa volta parlo di un aspetto particolare del piccolo Parrot Mambo: il cambio della Modalità di pilotaggio da smartphone o controller.

 

Come impostazione Standard, accessibile premendo l’icona a forma di ingranaggio quando sul display dello smartphone vengono mostrati i controller, è Normal:

quindi ‘lasciando i comandi sul display’ il Mambo con la giusta carica di batteria rimarrà stabile in altezza e non avrà oscillazioni laterali o indietro o avanti.

 

La modalità Drift ferma il drone in altezza, ma lascia il drone libero di muoversi ed essere influenzato dal vento e/o vuoti d’aria.

per attivare questa modalità senza entrare nel cambio modalità Pilotaggio premendo il bottone del Flypad posteriore sinistro L2 una vola.

 

Premendo due volte L2 invece si va a attivare la modalità Racing dove il Mambo ha bisogno costantemente di essere controllato, perchè completamente dipendente dal joystick virtuale sullo smartphone oppure dal Flypad (che è l’unico controller ufficiale Parrot per pilotarlo):

non per niente è la modalità per le gare tra amici; perchè, concludo, realisticamente con un ritardo vicino al secondo tra la fotocamera che si può istallare sopra il Mambo e gli occhiali FPV il Mambo non si vedrà mai in gare di droni.